Si rende quindi necessario affrontare due temi specifici:

  1. La progettazione e l’implementazione di una piattaforma per l’integrazione degli strumenti software e dunque la formalizzazione dell’informazione relativa all’ambiente domestico;
    Progettare e implementare un’architettura software che sia in grado da una parte di gestire (rappresentare e rendere fruibili) le informazioni e la conoscenza riguardo l’ambiente domestico; e dall’altra che permetta agli strumenti software di scambiarsi, in maniera intelligente, tali informazioni, anche attraverso l’identificazione e la definizione di approcci innovativi atti a modellizzare specifici scenari
  2. lo sviluppo di nuovi paradigmi, metodologie e tecnologie innovative per l‘interazione uomo-macchina al fine di sviluppare intefacce adattative (sia all’utente che al contesto domestico).
    Si indentificheranno nuove metodologie di progettazione che permettano l’utilizzo dell’ambiente domotico a diverse tipologie di utenti, quindi di definire ed implementare interfacce utente che siano olistiche ed adattive per rispondere alle diverse esigenze/capacità di utilizzo/contesto e dell’utilizzatore (inclusive) e siano in grado anche di definire e rappresentare i comportamenti dell’utente per gli scenari di riferimento individuati

Il lavoro progettuale è diviso in vari Obiettivi realizzativi (clicca sulla figura qui sotto per approfondire i diversi Obiettivi)